fbpx

Sostituire i denti mancanti: pro e contro delle opzioni

La perdita di uno o più denti è un problema comune che può verificarsi per diverse ragioni: traumi, malattie gengivali, carie avanzate o il processo di invecchiamento.

Questa condizione può avere un impatto importante sulla funzionalità orale, sull’estetica del sorriso e sulla fiducia in se stessi.

Grazie ai progressi dell’odontoiatria moderna, esistono diverse opzioni di trattamento per sostituire i denti mancanti e ripristinare la salute orale. 

In breve

  • La perdita di uno o più denti è un problema comune che può compromettere le funzionalità fonatorie e masticatorie, l’estetica e la fiducia in se stessi.
  • In caso di perdita di uno o più elementi dentari è fondamentale sostituirli per numerosi motivi, sia di natura anatomica che funzionale.
  • Gli impianti dentali sono un’opzione di trattamento avanzata che garantisce elevata stabilità e funzionalità, somiglianza ai denti naturali e capacità di preservare la salute dell’osso.
  • I ponti dentali garantiscono una buon risultato estetico e funzionale, ma richiedono la preparazione dei denti adiacenti e un’attenta pulizia quotidiana.
  • Le protesi dentali rimovibili sono una soluzione più economica, ma hanno una stabilità limitata e richiedono un periodo di adattamento e aggiustamenti periodici.
  • Le protesi su impianti offrono una buona stabilità, si integrano saldamente all’osso mascellare, hanno un aspetto naturale e stimolano l’osso prevenendone il riassorbimento.

Perché è importante sostituire i denti mancanti?

La perdita di uno o più denti si associa ad alterazioni anatomiche del cavo orale che possono compromettere la masticazione e la salute generale della bocca.

Per questo, può avere un impatto importante sulla funzionalità orale, sulla salute generale e sulla qualità di vita.

  • Masticazione e digestione: i denti svolgono un ruolo fondamentale nella masticazione degli alimenti. La loro perdita può limitare la capacità di masticare correttamente, rendendo difficile la digestione e l’assimilazione dei nutrienti.
  • Funzione fonatoria: i denti svolgono un ruolo cruciale per la pronuncia corretta dei suoni e la loro mancanza può influire sulla chiarezza della pronuncia. Ciò causa problemi di dizione e ostacola una comunicazione efficace.
  • Perdita ossea: la perdita dei denti può portare a un progressivo riassorbimento che indebolisce la struttura ossea di sostegno.
  • Occlusione: i denti lavorano insieme per garantire una corretta occlusione. La perdita di uno o più denti può creare uno squilibrio nella distribuzione delle forze masticatorie. Ciò determina un aumento dello stress sui denti restanti e la comparsa di problemi di occlusione.
  • Salute orale generale: la perdita dei denti può avere un impatto negativo sulla salute orale generale e favorire l’insorgenza di malattie gengivali. 

Pro e contro delle diverse opzioni di trattamento per sostituire i denti mancanti

1. Impianti dentali

Gli impianti dentali rappresentano un’opzione di trattamento avanzata, efficace ed esteticamente gradevole per la sostituzione dei denti mancanti.

Questa procedura prevede l’inserimento di una vite di titanio nell’osso mascellare, alla quale viene in seguito fissata una corona dentale su misura.

  • Elevata stabilità e funzionalità: poiché l’impianto è ancorato direttamente nell’osso mascellare, offre una base solida per la protesi, consentendo di masticare e parlare in modo naturale.
  • Somiglianza ai denti naturali: le corone dentali utilizzate per coprire l’impianto sono realizzate in materiale ceramico o composito. Sono progettate per corrispondere al colore, alla forma e alle dimensioni dei denti adiacenti. Ciò garantisce un risultato estetico eccellente, in cui l’impianto si fonde in modo armonioso con il resto del sorriso.
  • Capacità di preservare la salute dell’osso circostante: quando un dente viene perso, l’osso mascellare inizia a riassorbirsi gradualmente a causa della mancanza di stimolazione. L’inserimento di un impianto dentale aiuta a prevenire questo processo di riassorbimento osseo. La vite di titanio, infatti, simula la radice del dente mancante e fornisce la necessaria stimolazione per mantenere l’osso sano e robusto.
  • L’impianto è a tutti gli effetti un intervento chirurgico e, come tutte le procedure di questo tipo, può comportare fastidi nel post-operatorio. Ogni fastidio è facilmente gestibile grazie all’assunzione di analgesici prescritti dal dentista.
  • Gli impianti dentali, rispetto ad altre opzioni di trattamento, sono costosi (specialmente se si necessita di più impianti o di trattamenti aggiuntivi, come la rigenerazione ossea). Nella valutazione dei costi è, però, importante considerare che rappresentano una soluzione a lungo termine e possono prevenire costi futuri associati a complicazioni derivanti da alternative meno durature.
  • Infine, è necessario un periodo di guarigione adeguato dopo l’inserimento dell’impianto dentale. Durante questo intervallo di tempo, l’osso circostante si unisce alla vite di titanio in un processo chiamato osteointegrazione. Questo può richiedere diversi mesi, durante i quali è possibile che si debba utilizzare una protesi provvisoria o evitare determinati alimenti e abitudini. 

2. Ponti dentali

I ponti dentali sono delle protesi fisse utilizzate per sostituire uno o più denti mancanti. 

Questa soluzione prevede la creazione di una struttura, detta “ponte”, che comprende uno o più denti artificiali sostenuti dai denti adiacenti al dente mancante o da impianti dentali.

I ponti dentali sono realizzati in diversi materiali e sono composti da una struttura di metallo con un rivestimento di porcellana o ceramica, che conferisce una migliore estetica.

L’installazione di un ponte dentale richiede la preparazione dei denti adiacenti al dente mancante, che vengono ridotti in dimensioni per far spazio alla struttura del ponte. In seguito, viene effettuata un’accurata impronta della bocca per realizzare un ponte su misura in laboratorio dentale. Durante il periodo di attesa per la creazione del ponte, viene collocata una protesi temporanea per proteggere i denti preparati.

  • Buona resa estetica: i denti artificiali sono progettati per corrispondere al colore, alla forma e alle dimensioni dei denti adiacenti. Ciò consente al ponte di integrarsi con il resto del sorriso, ripristinando l’aspetto naturale dei denti.
  • Efficace ripristino della funzionalità masticatoria e fonatoria: poiché il ponte è fissato ai denti adiacenti, offre una stabilità adeguata per svolgere tutte le attività quotidiane senza difficoltà.
  • Rapida realizzazione: rispetto ad altre opzioni di sostituzione dei denti mancanti, come gli impianti dentali, i ponti possono essere completati in tempi più brevi. 
  • Poiché i denti adiacenti devono sostenere il ponte, è necessario prepararli e ridurli per creare spazio sufficiente per la struttura di porcellana. Ciò comporta la rimozione di parte dello smalto dentale, che compromette in modo permanente l’integrità dei denti preparati.
  • La pulizia del ponte e dei denti sottostanti può risultare più impegnativa rispetto ai denti naturali e pertanto richiede una maggiore attenzione.

Vuoi saperne di più sui trattamenti?

3. Protesi dentali rimovibili

Le protesi dentali rimovibili, comunemente come dentiere e scheletrati, rappresentano un’opzione più economica per la sostituzione dei denti mancanti. Queste protesi sono realizzate su misura per adattarsi alla bocca del paziente e possono sostituire uno o più denti mancanti.

  • Rispetto ad altre opzioni di trattamento, come gli impianti e i ponti dentali, le protesi rimovibili sono economicamente più accessibili.
  • Stabilità e comodità sono limitate rispetto ad altre opzioni di trattamento: le protesi mobili possono spostarsi durante la masticazione o mentre si parla, causando disagio e difficoltà.
  • Richiedono un periodo di adattamento per abituarsi alla presenza della protesi.
  • Sono necessari aggiustamenti periodici poiché, con il passare del tempo, potrebbero non adattarsi più correttamente.

4. Protesi dentali su impianti

Le protesi dentali combinate rappresentano una soluzione efficace per la sostituzione di uno o più denti mancanti. Questo trattamento combina l’uso di impianti dentali con la creazione di protesi fisse o rimovibili. Inoltre, offre una soluzione completa e duratura per ripristinare la funzionalità masticatoria, l’estetica e la salute orale complessiva del paziente.

  • Offrono una buona stabilità, che permette al paziente di masticare in modo naturale.
  • Si integrano saldamente all’osso mascellare, offrendo un’esperienza masticatoria più simile ai denti naturali.
  • Hanno un aspetto naturale: forma, colore e dimensioni delle protesi vengono personalizzate per adattarsi alle caratteristiche del paziente, ripristinando così un sorriso armonioso.
  • Gli impianti dentali stimolano l’osso, prevenendo il riassorbimento osseo che può verificarsi in seguito alla perdita di uno o più elementi dentari.
  • È necessario un intervento chirurgico per l’inserimento degli impianti dentali, che può comportare un periodo di guarigione e recupero.
  • Sono più costose rispetto ad altre opzioni di trattamento, come le protesi rimovibili tradizionali o i ponti fissi convenzionali.

La sostituzione dei denti mancanti è di fondamentale importanza per ripristinare la funzionalità orale, l’estetica del sorriso e la fiducia in se stessi.

Tutte le opzioni disponibili offrono vantaggi specifici e presentano anche controindicazioni da valutare attentamente caso per caso.

Per questo è fondamentale consultare un dentista qualificato, per valutare le specifiche esigenze e condizioni e riconoscere la migliore opzione di trattamento per sostituire i denti mancanti.

logo studio dentistico amoroso

Studio dentistico Amoroso di Federico Amoroso - Dottore in Odontoiatria e protesi dentaria (N. iscrizione ordine 3332) - Corso Turati, 11c - 10128 - Torino - PI 11629360014 / CF MRSFRC87C02L219G
privacy policy - cookie policy

Powered by BECAUSE

Open chat
Ciao! come possiamo aiutarti?