fbpx

Ortodonzia negli adulti: quando è necessaria?

La percezione che il trattamento ortodontico sia solo per i bambini è un mito che va sfatato. In effetti, sempre più adulti scelgono di correggere le imperfezioni del loro sorriso o risolvere problemi di salute orale attraverso il trattamento ortodontico in età adulta.

Al contrario, negli ultimi anni il numero di adulti che optano per trattamenti ortodontici è in continua crescita. 

Questa scelta è motivata sia dal desiderio di migliorare l’estetica del proprio sorriso, sia dalla necessità di affrontare specifiche problematiche di salute orale.

L’Ortodonzia in età adulta: un fenomeno in crescita

Negli ultimi anni, si è assistito a un importante aumento dei trattamenti ortodontici tra gli adulti.

Nei decenni passati, l’ortodonzia era comunemente associata ai bambini e agli adolescenti, e solo una piccola percentuale di adulti si sottoponeva un trattamento ortodontico. Negli anni ’70, i pazienti adulti erano meno del 5% del totale. A partire dalla fine degli anni ’90, invece, si è assistito a un progressivo incremento della percentuale di adulti che si affidavano all’ortodonzia.

L’American Association of Orthodontists segnala che nel solo 2020, circa 1,5 milioni di adulti in Nord America ha deciso di sottoporsi a un trattamento ortodontico. Questa tendenza non è isolata, ma si riflette in molte altre parti del mondo.

Perché sempre più adulti decidono di rivolgersi all’ortodonzia?

Il progressivo incremento del numero di adulti che ricorrono ai trattamenti ortodontici negli ultimi decenni è un fenomeno interessante, che può essere attribuito a diversi fattori.
  • Maggiore consapevolezza sulla salute orale: sempre più adulti sono consapevoli del ruolo del corretto allineamento dei denti nella prevenzione di problemi a lungo termine, come l’usura anomala dello smalto dentario e le malattie gengivali.
  • Innovazioni tecnologiche: lo sviluppo di opzioni di trattamento sempre più avanzate e meno invasive ha reso l’ortodonzia meno impattante sulla vita quotidiana e sull’immagine personale. Ciò ha reso questi trattamenti più accettabili in età adulta, rispetto ai tradizionali apparecchi metallici.
  • Cambiamento nelle norme sociali: l’apparecchio per gli adulti è diventato socialmente accettato e persino incoraggiato come segno di cura personale e di investimento sulla propria salute.
  • Miglioramento dell’accesso alle cure: i costi dell’ortodonzia stanno diventando sempre più accessibili, anche grazie alla disponibilità di un maggior numero di opzioni di trattamento.
  • Aumento dell’attenzione all’estetica: in una società sempre più focalizzata sull’immagine, l’aspetto estetico del sorriso gioca un ruolo fondamentale. Ciò spinge molti adulti a ricercare soluzioni utili a migliorare il proprio aspetto e aumentare la propria autostima.

Vuoi saperne di più sull’ortodonzia per adulti?

Perché sottoporsi a un trattamento ortodontico in età adulta?

Sottoporsi a un trattamento ortodontico in età adulta presenta diversi vantaggi, sia estetici che funzionali.

Miglioramento estetico 

Molti adulti scelgono l’ortodonzia principalmente per motivi estetici.

L’apparecchio permette di migliorare l’estetica del sorriso in caso di affollamento dentale (denti troppo vicini e sovrapposti) o diastema (eccessiva spaziatura tra i denti).

Inoltre, correggere l’allineamento dei denti contribuisce a migliorare l’igiene orale quotidiana e ridurre il rischio di sviluppare patologie, come carie e parodontite.

L’affollamento dentale

L’affollamento dentale è una condizione comune in cui vi è uno spazio insufficiente per ospitare tutti i denti in modo adeguato. Questo porta a una sovrapposizione o un accavallamento dei denti, rendendoli storti o irregolari. 

L’affollamento può essere dovuto:

  • A uno squilibrio tra le dimensioni dell’osso di sostegno e quelle dei denti, correlato a una dimensione ridotta del mascellare.
  • A una crescita anomala o una dimensione eccessiva dei denti.
  • Alla permanenza prolungata dei denti da latte che impedisce l’eruzione corretta dei denti permanenti. 

L’affollamento dentale non solo incide sull’estetica del sorriso, ma può anche complicare l’igiene orale, aumentando il rischio di carie e malattie gengivali. Inoltre, può influire sulla funzionalità della masticazione e sulla pronuncia.

Risoluzione di problemi funzionali

L’uso di apparecchi ortodontici può essere utile per il trattamento dei disturbi dell’articolazione temporo-mandibolare come il bruxismo. In questi casi, l’uso di un bite specifico, costruito su misura per ogni paziente, aiuta a prevenire l’abrasione progressiva dei denti. Il bite, inoltre, fornisce sollievo ai muscoli e alle articolazioni coinvolti​ contrastando l’insorgenza dei sintomi dolorosi.

Che cos’è il Bite dentale?

Il bite è un apparecchio dentale su misura, realizzato in resina trasparente per ogni paziente in base a scansioni digitali precise delle arcate dentarie. Questo dispositivo si adatta perfettamente all’arcata dentale, funzionando come un cuscinetto ammortizzatore. 

È utile in caso di bruxismo, poiché protegge i denti dallo sfregamento e allevia la tensione nei muscoli e nelle articolazioni. 

Trattamenti multidisciplinari

L’ortodonzia, nei pazienti adulti, rappresenta un presidio importante nel contesto del trattamento multidisciplinare di diverse condizioni.

  • Malattia parodontale: quando si verifica una perdita ossea dovuta alla patologia parodontale, i denti possono spostarsi dalla loro posizione originale e divenire più instabili fino a cadere. In questi casi, l’uso dell’apparecchio ortodontico è utile a riportare i denti nella loro posizione corretta, contribuendo alla salute complessiva del cavo orale.
  • Trattamenti protesici: in alcuni casi, può essere necessario utilizzare un apparecchio ortodontico per creare lo spazio adeguato all’inserimento di una protesi che sostituisca uno o più denti mancanti.
  • Anomalie strutturali della mascella e della mandibola: la terapia ortodontica, nell’adulto, permette di intervenire su anomalie di posizionamento dei denti.

L’ortodonzia da sola non è, però, sufficiente a correggere la presenza di un’anomalia scheletrica, come nel caso di:

  • Progenismo (mandibola troppo grande)
  • Retrognazia (mandibola arretrata rispetto alla norma)
  • Micrognazia (mandibola troppo piccola)
  • Palato stretto
  • Asimmetria della mandibola

In questi casi, è necessario intervenire con un approccio combinato ortodontico-chirurgico che permetta un allineamento ottimale dei denti e un miglioramento funzionale ed estetico della struttura facciale.

Ortodonzia negli adulti: le domande più frequenti

È mai troppo tardi per un trattamento ortodontico?

No, non è mai troppo tardi. Gli adulti possono beneficiare dell’ortodonzia a qualsiasi età.

L’ortodonzia negli adulti è dolorosa?

Si può avvertire un certo disagio, specialmente dopo l’applicazione o la regolazione dell’apparecchio, ma è facilmente gestibile.

Quanto tempo dura il trattamento?

La durata del trattamento dipende dal caso, ma può variare da alcuni mesi a diversi anni.

Esistono opzioni di trattamento discrete?

Sì, esistono apparecchi ortodontici con un impatto estetico pressoché nullo, come gli allineatori trasparenti.

logo studio dentistico amoroso

Studio dentistico Amoroso di Federico Amoroso - Dottore in Odontoiatria e protesi dentaria (N. iscrizione ordine 3332) - Corso Turati, 11c - 10128 - Torino - PI 11629360014 / CF MRSFRC87C02L219G
privacy policy - cookie policy

Powered by BECAUSE

Open chat
Ciao! come possiamo aiutarti?