fbpx
bambina con incisivi storti

Incisivi storti: quali sono le cause e come trattarli in modo efficace

Gli incisivi storti rappresentano uno dei problemi odontoiatrici più comuni e uno dei motivi principali per cui molti pazienti decidono di sottoporsi a un trattamento ortodontico. 

Oltre a influenzare l’aspetto estetico del sorriso, avere denti anteriori storti o malposizionati può ripercuotersi sulla salute orale e sulla qualità della vita in generale: quando gli incisivi non sono allineati correttamente, possono insorgere anche difficoltà nella masticazione, nella pulizia dei denti e, in alcuni casi, problemi di pronuncia.

Incisivi storti: un problema comune a molti pazienti

Gli studi epidemiologici indicano che le malocclusioni di vario grado interessano dal 50% all’80% dei bambini e degli adolescenti, con una distribuzione diversa nelle differenti aree geografiche. 

Gli incisivi, in particolare, spesso presentano un disallineamento perché sono tra i primi denti permanenti a erompere e perché la loro posizione definitiva può essere condizionata da una serie di fattori, come abitudini orali scorrette (succhiamento del pollice), perdita precoce dei denti da latte, disarmonie tra denti e arcata dentale o ereditarietà.

Gli incisivi storti non sono solo un problema estetico

Avere gli incisivi storti spesso viene vissuto dai pazienti come un problema estetico difficile da tollerare, ma le conseguenze di un allineamento scorretto possono condizionare anche la salute dentale. 

Per questo correggere gli incisivi storti con trattamenti ortodontici mirati è importante: non solo per migliorare l’aspetto del sorriso, ma anche per prevenire le possibili conseguenze sulla salute orale che potrebbero derivare da un errato allineamento dei denti.

Difficoltà nell’igiene orale quotidiana

Quando i denti non sono perfettamente allineati, possono crearsi spazi difficili da raggiungere durante la pulizia quotidiana, con conseguente accumulo di placca e tartaro.

Maggior rischio di problemi gengivali

L’accumulo di placca e tartaro nelle aree più difficili da pulire può determinare, a lungo andare, un’infiammazione delle gengive con possibile insorgenza di parodontite.

Usura dei denti

L’allineamento scorretto può causare un’usura eccessiva di alcuni denti, che non sono progettati per sopportare un’eccessiva forza masticatoria, con erosione dello smalto, sensibilità dentale e aumentato rischio di fratture dentali.

Dolore e disturbi dell’articolazione temporo-mandibolare(ATM)

Una malocclusione dentale può sovraccaricare l’articolazione temporomandibolare, portando nei casi più gravi all’insorgenza di sintomi come dolore, scricchiolii, blocchi dell’articolazione o mal di testa.

Impatto sulla pronuncia e sulla fonazione

Gli incisivi giocano un ruolo centrale nella formazione di molti suoni: per questa ragione un loro allineamento scorretto può interferire con la corretta articolazione delle parole, generando dei difetti di pronuncia.

Impatto estetico e psicologico

Avere i denti anteriori storti è prima di tutto un problema estetico, che può influire negativamente sull’autostima e sulla fiducia in se stessi, limitando la propensione a sorridere e interagire socialmente.

Quali sono le cause dei denti storti?

Gli incisivi sono otto in totale e ogni arcata dentale (superiore e inferiore) presenta in tutto quattro incisivi: due centrali e due laterali.

Gli incisivi centrali superiori sono posizionati al centro dell’arcata superiore e sono i più visibili quando sorridiamo. Hanno una forma più ampia e squadrata rispetto agli incisivi laterali, che sono leggermente più piccoli e più appuntiti.

Gli incisivi inferiori, pur essendo più piccoli rispetto ai loro omologhi superiori, hanno un ruolo importante nell’afferrare e tagliare il cibo.

Avere uno o più incisivi storti spesso è il risultato di una combinazione di fattori genetici, ambientali e comportamentali, la cui comprensione è fondamentale per prevenire o trattare efficacemente il problema.

Predisposizione ed ereditarietà

La forma e la dimensione dei denti e dell’arcata dentale spesso è il frutto di una predisposizione familiare. Se i genitori o altri familiari hanno malocclusioni, è possibile che sia maggiore il rischio di sviluppare un errato allineamento dei denti.

Anomalie della crescita ossea

Un errato rapporto tra mandibola e mascella, con anomalie di dimensioni o forma, può portare a un allineamento improprio degli incisivi, con possibile sovraffollamento o eccessiva spaziatura tra i denti.

Perdita precoce dei denti da latte

I decidui fungono da guida per l’eruzione dei denti permanenti: per questa ragione una caduta precoce dei denti da latte (ad esempio in caso di carie o traumi) può associarsi allo spostamento dei denti adiacenti verso lo spazio vuoto, con possibile affollamento o allineamento scorretto.

Abitudini orali prolungate in età infantile

Il succhiamento del pollice, l’uso prolungato del ciuccio, il succhiamento del labbro o la deglutizione atipica (spingere la lingua contro i denti anteriori mentre si deglutisce) possono esercitare una pressione anomala sugli incisivi, portandoli a spostarsi o a erompere in posizioni errate.

Traumi 

L’impatto diretto sulla bocca o sui denti in caso di trauma può spostare gli incisivi o modificarne la direzione di crescita.

Affollamento dentale

Quando c’è insufficiente spazio nell’arcata dentale per tutti i denti permanenti, questi possono crescere storti o sovrapporsi.

In alcuni casi, la crescita dei denti del giudizio (terzi molari) può esercitare una pressione sui denti adiacenti, spingendoli anteriormente e causando pertanto l’affollamento o lo spostamento degli incisivi.

Malattie gengivali

Le patologie che colpiscono le gengive e i tessuti di sostegno dei denti possono comprometterne stabilità e posizione, contribuendo al loro disallineamento.

Incisivi storti: è possibile intervenire?

Quando i denti anteriori non sono allineati, intervenire non solo è possibile, ma consigliato perchè questa condizione può influenzare negativamente sia l’aspetto estetico del sorriso, che la salute orale complessiva. 

Gli incisivi storti possono rendere l’igiene orale quotidiana piuttosto complicata, con conseguente accumulo di placca e tartaro e aumentato rischio di sviluppare carie e malattie gengivali.

Inoltre, l’usura eccessiva dei denti coinvolti può portare, nel tempo, a sviluppare problemi come sensibilità dentale, danni allo smalto e, nei casi più gravi, fratture dentali.

Poiché l’estetica del sorriso ha un impatto significativo sull’autostima e sulla sicurezza, avere gli incisivi storti può influenzare negativamente l’immagine di sé, causando imbarazzo o riluttanza a sorridere e compromettendo quindi anche le relazioni sociali.

Nella maggior parte dei casi, la correzione del problema è possibile praticamente a qualunque età, grazie alla terapia ortodontica. La decisione di intervenire e il tipo di trattamento più appropriato dipendono da diversi fattori, tra cui l’età del paziente, la gravità del disallineamento, le esigenze e le preferenze individuali, e la presenza di eventuali problemi funzionali associati.

In alcuni casi, il disallineamento può essere più complesso da trattare, specialmente se si associa a malocclusione, discrepanze ossee, o grave affollamento dentale: in questi casi, può rendersi necessario un approccio multidisciplinare che includa, oltre alla terapia ortodontica, anche altri tipi di trattamento, come l’estrazione di elementi dentari o la chirurgia maxillo-facciale.

In tutti i casi, il successo del trattamento ortodontico dipende non solo dalla tecnologia e dalle competenze dell’ortodontista ma anche dall’impegno del paziente nel seguire le istruzioni, come indossare l’apparecchio in modo corretto per il tempo consigliato e mantenere un buon livello di igiene orale.

La terapia ortodontica in caso di incisivi storti

Il trattamento degli incisivi storti, in assenza di malocclusione, dipende da entità e caratteristiche del disallineamento, oltre che dalle esigenze individuali.

Apparecchi fissi

Gli apparecchi ortodontici fissi, in metallo o ceramica, rappresentano una delle opzioni più efficaci per correggere i disallineamenti dentali perché permettono di applicare una pressione costante sui denti, spostandoli gradualmente.

Allineatori trasparenti

Gli allineatori trasparenti sono un’opzione discreta utile per correggere gli incisivi storti in casi selezionati. Essendo rimovibili, la pulizia dei denti durante il trattamento è molto semplice, e tendono a essere più confortevoli rispetto agli apparecchi fissi.

Faccette dentali

Le faccette dentali sono sottili lamine in ceramica o in resina composita che vengono applicate sulla superficie anteriore dei denti per correggerne forma e/o colore, migliorandone l’aspetto. 

Anche se offrono una soluzione rapida per correggere lievi difetti, le faccette non modificano la posizione reale dei denti, per questo spesso non rappresentano l’opzione più indicata in caso di incisivi sovrapposti o disallineati.

logo studio dentistico amoroso

Studio dentistico Amoroso di Federico Amoroso - Dottore in Odontoiatria e protesi dentaria (N. iscrizione ordine 3332) - Corso Turati, 11c - 10128 - Torino - PI 11629360014 / CF MRSFRC87C02L219G
privacy policy - cookie policy

Powered by BECAUSE

Open chat
Ciao! come possiamo aiutarti?